PROTOCOLLO ripresa delle attività (estratto)

  1. ACCOGLIENZA

Gli atleti, le atlete ed eventuali accompagnatori/genitori si dovranno presentare al TRIAGE di ingresso (adeguatamente segnalato) muniti di mascherina, rispettando il distanziamento interpersonale di almeno un metro e la segnaletica.

Un operatore della società misurerà la temperatura corporea dell’atleta secondo le vigenti normative e farà provvedere ad igienizzare le mani.

L’ingresso al terreno di gioco sarà consentito solo all’atleta previa consegna di apposito MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE COVID (in allegato), da produrre ogni 14 giorni (al primo allenamento ad inizio mese e a metà mese), debitamente compilato e firmato dall’atleta o dal genitore in caso di minore, reperibile dal sito o presso la segreteria. In assenza di autocertificazione o in presenza di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi o con presenza di sintomi riconducibili al Covid, l’accesso al terreno di gioco è vietato.

  • ACCESSO AL CAMPO ED EQUIPAGGIAMENTO

Gli atleti e le atlete arrivano al sito di gioco già vestiti per le attività, ad esclusione delle calzature che dovranno essere indossate all’interno dell’impianto nella “Free Zone”, dove potranno togliere la mascherina.

Una volta superato il triage, bisognerà lasciare il proprio materiale nella personale “Free Zone” seguendo le indicazioni del proprio allenatore/responsabile e comunque sempre a distanza di due metri dal materiale altrui.

Non sarà possibile utilizzare gli spogliatoi.

Ogni atleta dovrà dotarsi di bottiglia d’acqua o borraccia personale e riposta in apposito zaino/borsa.

  • TERMINE ALLENAMENTO

Al termine dell’allenamento l’atleta dovrà recarsi alla propria “Free Zone” per la sostituzione delle calzature, recuperare il proprio materiale, indossare la mascherina.

L’uscita dovrà essere eseguita dal luogo deputato ed appositamente segnalato, igienizzando le mani e mantenendo il distanziamento interpersonale.

Eventuali accompagnatori/genitori dovranno attendere l’atleta presso il luogo dell’uscita mantenendo il distanziamento sociale e muniti di mascherina.

  • GESTIONE DEL SOGGETTO SINTOMATICO

Nel malaugurato caso in cui un individuo all’interno dell’impianto sportivo, durante lo svolgimento dell’attività, presenti uno o più dei sintomi compatibili con COVID-19 (febbre, mal di gola, tosse, anosmia, ageusia, ecc.) è prevista una procedura dedicata per minimizzare i rischi di contagio. DM. Il soggetto sintomatico verrà indirizzato in un luogo deputato all’isolamento temporaneo ed informato il genitore/famigliare.